Doni ecozoici per il solstizio invernale 2015 (Yule)

By | November 25, 2018

Ultimamente ho accumulato un certo numero di libri che volevo recensire, e dato che si avvicina il solstizio invernale e che si tratta di libri invitanti, alcuni proprio connessi come vedrete alle feste, con punti di vista un po’ controcorrente e da pecora nera all’ecozoica… per farla breve ho deciso di fare un post unico, in cui almeno darne notizia. Se riuscirò più avanti amplierò per alcuni il discorso con un post dedicato.

I libri sonosemprecoseinteressanti.  I libri tengono le nostremani e ci porta a un mondo del tutto nuovo.  Introduconocosenuove per noi.  Sonoprofessori di pazienti ai qualipossiamo fare riferimento a millenumero di volte.  Ci sonomoltivantaggi di leggere libri:

  1. i libri ci aiutano a fornireconoscenza. Sonofonte di conoscenzaperenne.  In caso di dubbiosipuòsemprecercare la guida e l’aiutodai libri.  Ci sonoottimi libri su una vasta gamma di argomentichesipuòfacilmenteaccederedallabiblioteca.
  2. I libri stimolanol’attivitàcerebrale. È molto utile nelportare lo sviluppo del cervello in bambini in crescita.  Ancheglianzianipossonoleggerepiù libri in modo da evitareilrischio di demenza.
  3. Libri aiutano a ridurre lo stress. Quandosi è sconvolto con qualcosa, solo sedersi da solo con un libro.  Servirà come un diversivo.  Si smetterà di preoccuparsi di altrecosequandosiapre una pagina.  Dopoqualche tempo sisentirebbemeglio.
  4. libri di aiuto in un ottimo modo per imparare e padroneggiare una lingua. Per un bambino che è debolenelvocabolario, bastaprovare a dare un libro di fiabe.  Inizierà a mostrarerisultatievidenti.
  5. libri di aiuto in aumentodellacapacità di conservazionedellamemoria del cervello.
  6. i libri aumentano la concentrazione.
  7. aiutano a migliorarel’abilitàanalitica del cervello.

Sul Natale che è il travestimento cattolico-cristiano di una festa molto antica collegata al solstizio invernale, vi lascio qui un frammento tratto dalla Civiltà della Dea di Marija Gimbutas, libro che potrebbe essere un dono importante (in totale i due volumi costano 70 euro, ma è sicuramente denaro ben speso).

Dal vol. 2, Stampa Alternativa 2013 (traduzione e cura di Mariagrazia Pelaia): “La Dea della Morte e della Rigenerazione è signora dell’inverno e dell’oscurità. Nel folklore di tutta l’Europa appare come strega dalle gambe ossute, donna bianca o di neve. Le sue attività e il suo potere si dispiegano nel periodo invernale, in particolare tra fine dicembre e inizio gennaio. In Scandinavia questo periodo viene detto jol,