Stella di natale allo spumante con fantasia di frutta essiccata (e un’altra stella)

By | November 26, 2018

Se non c’è tempo e voglia di preparare un pandoro resistente (edizione definitiva) c’è sempre un’alternativa ecozoica, veloce ed economica la prima, altrettanto veloce se le cose filano lisce ma un po’ più costosa la seconda (però a fatica zero se tutto va bene).

Da abbinare a un menu ecozoico di natale pubblicato in Puntarelle con le arance. (Le feste sono passate, lo so, ma questa rimane in archivio per i prossimi anni).

Da abbinare a un menu ecozoico di natalepubblicato in Puntarelle con le arance. (Le festesonopassate, lo so, ma questarimane in archivio per iprossimianni).

Natale è incompletosenzatorta e stelle. Che ne dici di combinarequesti due e venire con l’idea di fare unastella a forma di torta con fruttasecca? Sembraeccitante, vero? Controlla la mianuovaricettasul blog qui. Come le vacanze di Natalesiavvicinò, horifornitotutte le necessità dal supermercato la scorsasettimanastessa. Allora, ci siamo…

Ingredienti:

Per ammollo

  • 1 tazza di vino rosso
  • ¼ Cup mandorle
  • ¼ Cup anacardi
  • ¼ Cup senza semi date
  • ¼ Cup uvapassa
  • 5-6 noci
  • 2 cucchiai di tuttifrutti
  • 5-6 ciliegierosse

Per la torta

  • 2 tazze di farina di tuttigliusi
  • Un pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di lievito
  • ½ Cup Sugar
  • ½ Cup latte
  • ½ cucchiaino di Estratto di vaniglia

Procedura:

Immergeretuttiifruttitritatisecchi in vino rosso e tenerli da parte per 3 giorni. In seguito, conservarle in frigorifero.

Setacciare la farina tuttigliusi con tuttiisuddettiingredienti sotto ‘ per la torta ‘. Un pizzico di nocemoscatapolvere e cannella in polverepuòessereaggiunto per impartiresapore e aroma. Allamisceladellatorta, aggiungaifruttisecchiimbevuti e Battili bene complessivamente. PreRiscaldareilforno di cottura. Versareilcomposto in unostampo a forma di stella e cuocerlo per 1 ora a 200 gradi C.  Unavoltafatto, raffreddarecompletamente la torta e assaggiareil primo morso.

Lasciateche vi dica come hoavutoquestabellastella a forma di muffa di carta.

La prima stella alternativa è nata da un avanzo cospicuo di spumante  (di solito non si bevono alcoolici nella cucina ecozoica, ma in un giorno di festa un brindisi si fa): stappata una bottiglia mi sono resa conto che era brut, anche se di famosa marca… a me fa schifo! Subito accantonato ma con un senso di colpa, cosa farci? E luminosa come la stella arriva l’idea, insieme al regalino natalizio di Stefano, degli stampi di carta appunto a forma di stella!