Tristecca ai ferri corti con contorno di patate blu, batate bianche (patate dolci), carota e cipolla arrostite all’acqua

By | November 26, 2018

ovvero: la bistecca senza tristezza… La tristecca di chi ha rinunciato alla sanguinante bistecca patriarcale e all’ecocidio (Rifkin parla esplicitamente di patriarcato e di culto della carne ad esso connesso nell’omonimo saggio). La tristecca di Rodari si trova qui: Il pianeta degli alberi di Natale (Einaudi El, Trieste 1995), p. 37. Su piatto in ceramica di Michele Flammia.

Ilfrumento è unodellasostanzamigliore da aggiungere in sunella nostra dietaquotidianaparticolarmente i pazientidiabeticipuòprendereilfrumento per fare illivello di zuccheronelcontrollo.

Le verdure sono le principalifonti di tuttigliintegratorinecessari per unragazzoumano di rimanere in buona salute. Questo è ilmotivo per cui dobbiamoprendere le verdure senzasaltare. Anche le persone non vegetarianedovrebberoevitare di prendere carne e carne unavoltacheattraversanol’età di 40. Perché ci sonopossibilità di ottenere alto colesterolocattivoneilorocorpi e puòportarea ictus e altrecomplicazionigravi.

Così, ilcambiamento in un vegan e iniziare a prendere le verdure, invece di averecibi non-vegetariani. È molto buono per la salute e possiamoessere in forma per piùannisenzaottenerealcunamalattia.

La cipolla è unadelle verdure meraviglioseche ha varibeneficistupefacenti. Colorocheprendono la cipollanelloronutrimentopuòdefinitivamenteliberarsidellemalattiecardiache. Le carotesonoricche di vitaminaA e altriantiossidantichecontribuiscono a ridurreilrischio di cancro.

Noi i genitoridovrebberoinculcarel’abitudine di mangiarefrutta e verdura fin dall’infanzia in modoche i bambini non saltarefrutta e verduraadognicosto.

C’èun articoloche è scritto da un eminentescrittore sui benefici di averefrutta e verdura e come ilcorporeagisce per i conservantialimentari. Possiamoanchescaricarlo in mobile e leggerlo in quanto è davvero utile per tuttigliesseriumani a vivere con una vita in forma, forte e sana.

La tristecca è un’invenzione profetica della fantasia di Gianni Rodari, non avrebbe potuto immaginare che davvero un giorno si sarebbe potuta preparare una bistecca senza tristezza… ma con tanto Triticum vulgare, cioè il comune grano! Quando ho pensato a una versione della tristecca su richiesta di Stefano nella sua veste di estroso ecomenestrello  lì per lì volevo usare il seitan o il muscolo di grano, materie adatte allo scopo ma troppe proteine e troppo glutine. Allora mi sono chiesta: come potrebbe essere una tristecca di grano veramente ecozoica? (cioè eco-vegan-salutista).